Basket
Torna alla ricerca
Il Napoli Basket completa il quintetto con Diego Monaldi
di Mario Triggiani
Lo scorso anno la Generazione Vincente Napoli Basket ufficializz il suo primo acquisto solo il 19 agosto, dopo settimane impiegate per una complicata trattativa fino all'acquisto della societ da parte dell'attuale presidente Federico Grassi.

Undici mesi dopo la situazione ben diversa in casa Napoli ed infatti la societ partenopea riuscita ad assicurarsi tutti i giocatori che comporranno il quintetto base per la prossima stagione di A2 gi il 9 luglio.

L'ultimo arrivo in ordine di tempo quello di Diego Monaldi, che sar il playmaker titolare della squadra partenopea nella prossima stagione.

Cresciuto nel vivaio della Virtus Roma, Monaldi un giocatore con esperienze nella categoria superiore, visto che dopo anni spesi nelle minors ha giocato il suo primo vero campionato di massima serie con la canotta di Sassari nel campionato 2016/2017.

Dopo l'esperienza in Sardegna Monaldi si trasferito a Pesaro chiudendo le due stagioni successive con medie di 4.5 e 3.3 punti e 2.2 assist.

Cos come Sandri nel 2019, anche Monaldi ha vestito la maglia della nazionale italiana in un campionato europeo di categoria, conquistando la medaglia d'oro nel 2013 in Estonia.

Queste le prima parole da giocatore azzurro di Diego Monaldi: Innanzitutto, tengo a ringraziare la societ e il coach per la fiducia riposta in me. Il progetto che mi stato illustrato mi ha reso entusiasta sin da subito. Non vedo lora di iniziare questa nuova stagione perch sento una carica particolare in me stesso. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene in un campionato difficile come lA2. Il club sta lavorando nella maniera giusta e questo aspetto servir a coinvolgere ancor di pi un pubblico straordinario come quello di Napoli.

Con l'arrivo di Monaldi si chiude dunque il quintetto iniziale della Generazione Vincente Napoli Basket, composto anche dagli esterni Roderick e Sandri oltre che dai lunghi Spizzichini e Sherrod.

Non manca molto al completamento anche della panchina, viste le conferme da parte del presidente Grassi di Guarino, Milani, Dincic e Milosevic, cui dovrebbe aggiungersi anche un centro riserva che possa garantire qualche minuto di solidit sotto le plance.

10/7/2019
RICERCA ARTICOLI