Basket
Torna alla ricerca
Il Napoli Basket lotta fino all'ultimo secondo
di Mario Triggiani
Per essere un derby atteso da ventisette anni, quello andato in scena domenica pomeriggio al Palazzetto dello Sport di Casalnuovo non ha certamente deluso le attese.

Le due squadre in campo hanno regalato tantissime emozioni ai tifosi presenti sugli spalti ed stato davvero un peccato l'assenza dei supporters bianconeri cui stata vietato da un ordinanza del prefetto, come sta diventando triste consuetudine in tutte le gare pi sentite, l'acquisto dei biglietti.

Sulla carta la gara non avrebbe dovuto avere storia, vista la notevole differenza tra la JuveCaserta costruita per dominare la categoria ed attualmente in cima alla classifica e la Generazione Vincente che sta pagando gli errori nella costruzione della squadra con qualche sconfitta di troppo in questa prima frazione di campionato.

Caserta parte infatti fortissimo e nel secondo quarto gi sul +16, rischiando di ammazzare subito la gara relegando gli avversari al ruolo di mera comparsa nello show bianconero.

Napoli ha per una reazione d'orgoglio che consente agli uomini di coach Lulli di recuperare lentamente lo svantaggio prima di portarsi addirittura avanti nella quarta frazione.

Gli ultimi minuti sono una pura girandola di emozioni. Prima Napoli passa in vantaggio grazie a Guarino, poi Caserta perde palla e si vede costretta a fermare il gioco mandando Milani in lunetta.

L'esterno di Napoli segna il primo tiro libero, che regala un vantaggio di tre lunghezze agli azzurri, ma sbaglia il secondo libero e sull'azione successiva commette un fallo a centrocampo quando mancano 3,8 secondi al termine della gara.

Ciribeni sbaglia il primo libero, mentre il secondo lo manda volontariamente sul ferro per regalare ai suoi l'ultimo possesso. La palla carambola tra le mani di Rinaldi che, fuori equilibrio, segna un po fortunosamente con l'aiuto del tabellone la tripla del pareggio mentre suona la sirena.

Si va dunque al tempo supplementare. Napoli non si demoralizza per dopo lo shock del pareggio subto allo scadere. La formazione partenopea va anzi sul +5 grazie ad una tripla di Milani.

Qualcosa, per, sembra di colpo incepparsi nei meccanismi degli azzurri. In attacco si perdono troppi palloni, mentre in difesa vengono lasciate due triple comode a Galip e Petrucci che ribaltano il risultato.

Si arriva all'ultima azione con Napoli in svantaggio di due punti e con la palla in mano. Dincic si butta dentro e trova un fallo a sei decimi dalla fine. L'ala serba sbaglia per il primo tiro libero, vedendosi costretto a tirare sul ferro il secondo nel disperato, e fallito, tentativo di recuperare la palla decisiva e buttarla dentro in meno di un secondo.

La partita finisce dunque tra i festeggiamenti della Dec Caserta, che conquista la vetta solitaria dopo aver sudato freddo in una gara che sembrava ampiamente in controllo prima che la reazione d'orgoglio dei napoletani facesse temere l'upset.

La Generazione Vincente, dal canto suo, pu essere orgogliosa della propria prestazione. Certamente perdere dopo essere andati per due volte ad un passo dal conquistare la vittoria brucia, ma aver giocato alla pari contro una squadra che sulla carta avrebbe dovuto dominare comunque un risultato incoraggiante.

Ora Napoli dovr dare continuit alle recenti prestazioni positive cercando di rimpinguare il proprio bottino di punti in classifica. La zona playoff dista ancora quattro punti, ma con l'atteggiamento visto sul parquet contro Caserta non dovrebbe essere difficile per i ragazzi in canotta azzurra recuperare velocemente il gap e tornare a lottare nelle zone di alta classifica.

Il prossimo impegno per la Generazione Vincente sar domenica prossima alle ore 16:00 contro la Green Basket Palermo.

Si tratter di un'altra gara casalinga e dunque di un'ulteriore occasione per sfruttare il calore dei tifosi del Palazzetto di Casalnuovo conquistando quei due punti casalinghi che mancano dal 4 novembre e, soprattutto, per iniziare quella rincorsa alla vetta che solo abbinando i recenti miglioramenti nel gioco degli azzurri con un filotto di risultati positivi potr essere completata con successo.

Ge.Vi. Napoli Basket - Dec Caserta 76-78 (13-20, 21-18, 17-19, 18-12, 7-9)

Ge.Vi. Napoli Basket: Tommaso Milani 20 (8/16, 1/3), Francesco Guarino 17 (3/10, 1/2), Nemanja Dincic 13 (3/8, 1/3), Vincenzo Di viccaro 10 (2/4, 2/6), Riccardo Malagoli 8 (4/7, 0/1), Adrian Chiera 3 (0/3, 1/2), Dario Molinari 3 (1/1, 0/1), Luca Malfatti 2 (1/2, 0/2), Hugo Erkmaa 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0), Pietro Giovanardi 0 (0/0, 0/0), Alessandro Puoti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 21
Rimbalzi: 44 5 + 39 (Nemanja Dincic 10)
Assist: 16 (Tommaso Milani, Francesco Guarino 5)

Dec Caserta: Leonardo Ciribeni 13 (3/12, 0/4), Norman Hassan 13 (1/5, 3/6), Biagio Sergio 13 (2/4, 3/4), Niccol Rinaldi 12 (1/2, 2/8), Marcelo Dip 9 (3/11, 0/0), Riccardo Bottioni 7 (2/4, 1/1), Niccol Petrucci 7 (2/3, 1/11), Giorgio Galipò 4 (0/0, 1/3), Giacomo Barnaba 0 (0/0, 0/0), Claudio angelo Aldi 0 (0/0, 0/0), Alessio Iavazzi 0 (0/0, 0/0), Arcangelo Mataluna 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 26
Rimbalzi: 41 8 + 33 (Niccol Petrucci 9)
Assist: 8 (Riccardo Bottioni 3)

3/12/2018
RICERCA ARTICOLI