Basket
Napoli resiste per due quarti,
poi deve arrendersi a Legnano
di Mario Triggiani
Se contro l'EuroBasket Roma domenica scorsa la gara del Cuore Napoli Basket era durata poco più di dieci minuti, contro Legnano i ragazzi in canotta azzurra hanno resistito qualche minuto in più, ma il risultato finale è stato egualmente impietoso, con gli avversari che hanno potuto limitarsi a gestire il vantaggio negli ultimi quarti fino a fissare il punteggio finale sul 72-85.

Napoli, così come domenica scorsa, era priva del play Sorrentino (in panchina solo per onor di firma) e dei lunghi Mastroianni e Caruso, tutti assenti per infortuni di varia entità.

La gara si era indirizzata subito in favore della squadra lombarda, che grazie alla supremazia sotto i tabelloni ed ai tre falli precoci del cannoniere azzurro Carter era riuscita a trovare il vantaggio iniziale.

Dopo qualche momento di assestamento, però, anche Napoli trova la quadratura del cerchio e grazie a Vucic e Mascolo riesce a ricucire fino al -1 sul finire del quarto quarto, prima che due triple di Legnano mandino le squadre al riposo lungo con sette punti di distacco.

Negli ultimi due quarti Napoli pare non averne più a causa delle rotazioni troppo corte che obbligano tutti i giocatori napoletani agli straordinari. Così Legnano può mettere subito il break decisivo e chiudere di fatto la gara già nella prima metà del terzo quarto.

Gli ultimi minuti sono utili a Napoli per limare lo svantaggio, ma la gara era oramai già compromessa anche se comunque è da apprezzare la voglia di sbucciarsi le ginocchia su ogni pallone fino all'ultimo possesso dei giocatori in canotta azzurra.

Probabilmente non si poteva chiedere di più ad una squadra così rimaneggiata e di fatto con solo due lunghi di ruolo a disposizione.

Da apprezzare comunque l'atteggiamento combattivo degli azzurri, così come la capacità di trovare soluzioni alternative quando la gara di Carter è stata limitata dai falli.

Vucic è stato un convincente terminale offensivo, mentre Mascolo è apparso sicuro sia in difesa, suo cavallo di battaglia, che in attacco dove è stato bravo a trovare i compagni e ad attaccare il canestro quando ne ha avuto la possibilità.

Buona anche la grinta di Ronconi, spesso accoppiato con avversari di maggiore esperienza e stazza fisica, mentre Carter, in una gara sottotono, ha comunque regalato lampi di classe.

Proprio da tutti questi elementi positivi, e magari recuperando Sorrentino e Mastroianni (Caruso sarà out almeno per un altro mese), dovrà ripartire Napoli domenica prossima alle ore 18:00 quando affronterà al PalaBarbuto la compagine di Latina, diretta concorrente per la salvezza.

Si tratterà di un'occasione davvero ghiotta per conquistare la prima vittoria stagionale e dimostrare anche ai più scettici che il Cuore, anche in condizioni avverse, batte sempre forte.

FCL Contract Legnano - Cuore Napoli Basket 85-72

FCL Contract Legnano: Nikolas thomas Raivio 25 (8/11, 2/4), Matteo Martini 20 (9/15, 0/2), Alessandro Zanelli 14 (2/4, 3/7), William ralph jr. Mosley 11 (5/7, 0/0), Rei Pullazi 8 (2/3, 0/3), Federico Maiocco 5 (1/2, 1/2), Gabriele Berra 2 (1/1, 0/1), Daniele Toscano 0 (0/0, 0/3), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 11 / 17 - Rimbalzi: 37 11 + 26 (William ralph jr. Mosley 11) - Assist: 20 (Nikolas thomas Raivio 6)

Cuore Napoli Basket: Hrvoje Vucic 26 (9/12, 1/2), Kerry Carter 14 (1/9, 4/9), Bruno Mascolo 12 (3/5, 1/2), Alessio Ronconi 7 (2/5, 1/3), Matteo Fioravanti 6 (3/4, 0/2), Nikolay Vangelov 4 (2/2, 0/0), Stefan Nikolic 2 (1/2, 0/0), Roberto Maggio 1 (0/0, 0/3), Giuseppe Lepre 0 (0/0, 0/0), Simon Zollo 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Malfettone 0 (0/0, 0/0), Gennaro Sorrentino 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 19 - Rimbalzi: 29 10 + 19 (Bruno Mascolo 9) - Assist: 17 (Bruno Mascolo 4)
9/10/2017
RICERCA ARTICOLI